I dieci comandamenti secondo Google


Ogni epoca ha i suoi dei e demoni, bibbie e manuali, regole e regolamenti, ordini da eseguire e consigli da seguire, e Google non poteva rimaner escluso da questa tradizione e non ha perso l’occasione per redigere e dispensare le sue dieci verità:

  1. L’utente prima di tutto e il resto viene da sé.
  2. È meglio fare una cosa sola, ma farla in modo impeccabile.
  3. Veloce è meglio di lento.
  4. La democrazia sul Web funziona.
  5. Le informazioni devono essere accessibili ovunque.
  6. Si può guadagnare senza fare del male.
  7. Ci sono sempre più informazioni di quante ci si possa immaginare.
  8. Il bisogno di informazioni oltrepassa ogni confine.
  9. Si può essere seri anche senza giacca e cravatta.
  10. Eccellere non basta.

Condivisibili o meno, come sempre in questi casi vale il buon senso di trarne il proprio significato individuale e successivamente sposarne o criticarne l’essenza della singola “verità”.

Amen.

Annunci

Webmaster, social media manager, Drupal web developer, consulente informatico, appassionato di HTML5, CSS3, Instagram, Foursquare e realtà aumentata. Sono online h24.

Tagged with: ,
Pubblicato su Antonio Ficai, social & web

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Follow Antonio Ficai // @c4antonio on WordPress.com
Instagram

Si è verificato un errore durante il recupero delle immagini da Instagram. Verrà effettuato un nuovo tentativo tra qualche minuto.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog.

Segui assieme ad altri 3.594 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: